Un premio per le Mulieres

A bordo di un treno ad alta velocità, con ben due mascherine in faccia, mentre in sei ore di viaggio sfila il paesaggio dell’intero Stivale.
Arrivate a Milano, il tempo di una doccia e di una rassettata generale, e poi via in tutta fretta, verso il centro storico; davanti agli occhi compare la presenza solida e rassicurante del Castello Sforzesco.
Destinazione? La Sacrestia del Bramante, nella basilica domenicana di Santa Maria delle Grazie (sì, proprio quella dell’Ultima Cena di Leonardo), con tanto di frate in bianco e nero all’esterno che controlla il certificato verde.
La scenografia scelta dall’Associazione Italia Medievale per la consegna dei Premi di quest’anno.

Una scenografia carica di Storia, in cui, ovunque ci si volta, ci si imbatte nella bellezza: pareti e volte affrescate, pannelli in legno dipinto.
È proprio qui che, il 27 novembre scorso, Mulieres Salernitanae ha ricevuto uno dei tre Premi Speciali del direttivo dell’Associazione Italia Medievale. Trotta, Rebecca, Sabella, Mercuriade, Venturella e Costanza sono così state accolte dall’associazione e dal nutrito pubblico presente in sala; molti dopo si sono fermati a chiedere, volevano sapere qualcosa di più sulle loro storie.

La ricchezza più grande, come sempre, sono stati gli incontri: anzitutto con i membri dell’associazione, ed è bello ascoltare i riscontri di chi ha letto il tuo libro, scoprendo magari aspetti che tu stessa non avresti mai immaginato. Poi incontri e confronti con altri premiati, tra cui il giornalista e storico pugliese Marino Pagano, autore di un bel libro sulla mistica Chiara da Montefalco, i musicisti dell’Ensemble di Pavia In Itinere Musica Medievale; e infine il fenomeno medievale dell’anno, marchigiano fino alla punta della penna, Sua Medievalissima Eccellenza l’amanuense Stefano Gelao.

Certo, non tutto può essere sempre perfetto: ad esempio quei dannatissimi problemi tecnici che intervengono puntuali a rovinarti i piani.
Nel mio caso, mi hanno impedito di presentare in anteprima mondiale il booktrailer di “Mulieres Salernitanae” con la regia di Donato Nicola Rizzo de Salijs, cui hanno contribuito con le loro foto gruppi di rievocazione storica sparsi per l’Italia. Un video di poco più di due minuti impreziosito da un autentico gioiellino: la colonna sonora originale a cura di Gianni Aversano, leader dell’Ensemble Napolincanto e voce solista dell’Orchestra Popolare Italiana di Ambrogio Sparagna.
Per farmi perdonare, la inserisco qui.




Informazioni su Mercuriade

Buongiorno a tutti! Sono un'aspirante paleografa con la vocazione per la scrittura e il pallino del Medioevo e delle sue storie. Amo la lettura, la buona musica, la poesia, la filosofia, l'arte, il cinema: in breve, qualunque espressione del buono, del bello e del vero. Nel 2011 ho vinto l'VIII edizione del premio letterario "Il racconto nel cassetto" con il racconto "Il Tamburo delle Sirene", pubblicato dalla Centoautori in "Il Tamburo delle Sirene e altri racconti" (2012). Ho collaborato con il sito di Radio CRC e con il giornale on-line "Citizen Salerno" e ora collaboro con la rivista on-line "Rievocare". Faccio parte del gruppo di living history "Gens Langobardorum" e come rievocatrice indipendente promuovo la Scuola Medica Salernitana, gloria della mia città.
Questa voce è stata pubblicata in Messaggi personali racconti & poesie. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Un premio per le Mulieres

  1. Luca ha detto:

    Complimenti al tuo libro!!! Non l’ho ancora letto, ma sono curiosissimo, perciò presto coglierò la palla al balzo per acquistarlo. Per il momento ne ho già tanti in lista d’attesa… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...