Il lato nascosto di Capri

E’ proprio il caso di dirlo: la rievocazione storica sta conquistando la Decima Musa, anche qui in Italia. E a volte ne escono fuori dei piccoli gioielli, anche al livello puramente cinematografico.
Prova ne sia questo cortometraggio di meno di dieci minuti, diretto da Marco Renda e realizzato a cura della Compagnia dell’Aquila Bianca, presentato al Capri Film Festival nel 2010. Dieci minuti di azione e suggestione (forse un po’ appesantiti dall’uso un tantino eccessivo del rallentatore), senz’altre parole se non quelle intense ed evocative sprigionate dalla voce narrante di Pino Insegno.
Tutto per presentare un’altra Capri, diversa dal paradiso della mondanità cui siamo abituati; attraverso la vicenda di un Turco naufragato sulle sue coste, ci si apre una Capri medievale reale e immaginata al tempo stesso, vergine e insieme abituata a tutto, divisa tra il terrore dei “Sarracini” e la stima del loro coraggio.
Un’occhiatina la merita senz’altro.

Annunci

Informazioni su Mercuriade

Buongiorno a tutti! Sono un'aspirante paleografa con la vocazione per la scrittura e il pallino del Medioevo e delle sue storie. Amo la lettura, la buona musica, la poesia, la filosofia, l'arte, il cinema: in breve, qualunque espressione del buono, del bello e del vero. Nel 2011 ho vinto l'VIII edizione del premio letterario "Il racconto nel cassetto" con il racconto "Il Tamburo delle Sirene", pubblicato dalla Centoautori in "Il Tamburo delle Sirene e altri racconti" (2012). Ho collaborato con il sito di Radio CRC e ora collaboro con il giornale on-line "Citizen Salerno" e con la rivista on-line "Rievocare". Faccio parte del gruppo di living history "Gens Langobardorum" e sono membro di varie associazioni culturali tra cui la "Veritatis Splendor" e la "Felix".
Questa voce è stata pubblicata in Spettacoli. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il lato nascosto di Capri

  1. Giovanni ha detto:

    Fantastico una scena realizzata veramente bene anche se con poco.
    Se il regista avesse avuto più fondi avrebbe realizzato un capolavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...